I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizziamo anche cookie di terze parti, ossia di cookie che raccolgono dati che verranno utilizzati da un sito diverso da quello che si sta visitando. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Sono complessivamente 519 i preiscritti (tra loro 125 donne) alla 42ª edizione della Biella-Oropa, in programma domani sabato 29 luglio organizzata da Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo. Una manifestazione che ha ormai da tempo abbandonato il carattere "locale", divenendo sempre più popolare anche al di fuori dei confini biellesi. Vediamo nel dettaglio la geografia di questa edizione: ben 103 gli atleti tesserati Fidal per formazioni lombarde e 130 dalle provincie piemontesi escludendo i tesserati del Comitato di Biella/Vercelli che sono complessivamente 220. Sono poi rappresentate anche altre 6 regioni: Valle d'Aosta, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Sardegna e Veneto.

L'obiettivo di superare il record di presenze non è poi così lontano: 570 nel 2014 e si potrà provare a raggiungere sabato. Sarà infatti possibile iscriversi sino alle ore 17.30 nel gazebo in zona partenza, fissata come di consueto alle ore 18 a Biella in via Lamarmora fronte Atl.

Tra le iscrizioni dell'ultimo minuto spicca il nome di un atleta da podio: si tratta del canavesano di origine inglese Edward Young, di casa in Valchiusella ma spesso in gara sulle nostre strade. Interessante è anche la partecipazione di Tariq Bamaarouf, atleta marocchino residente a Torino, che spazia i suoi interessi tra gare corte, medie e lunghe: lo ricordiamo vincitore della StraCossato e della Maratonina di Biella nel 2016, mentre nel 2017 si è imposto nella 50 di Romagna.
Da seguire anche un altro atleta africano di nascita, Taoufique El Barhoumi, in passato su grandi livelli in mezza maratona (1h02" nel 2013).
In ambito femminile, infine, segnaliamo l'iscrizione della polacco-canavesana Katarzyna Kuzminska, spesso grande protagonista sulle strade biellesi.
Nomi che si aggiungono a quelli già segnalati nei giorni scorsi, ovvero delle stelle Catherine Bertone, Sara Dossena, Marouan Razine, Ahmed Nasef e del vincitore uscente Giuseppe Molteni.
Non sono escluse sorprese dell'ultim'ora: decaduta la regola che impediva agli atleti èlite di prendere parte a questo tipo di corse, domani in partenza potrebbe presentarsi qualche altro campione.