I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizziamo anche cookie di terze parti, ossia di cookie che raccolgono dati che verranno utilizzati da un sito diverso da quello che si sta visitando. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Il conto alla rovescia dice che siamo a due settimane da un'edizione del Giro di Pettinengo che si preannuncia stellare: come in passato Claudio Piana e lo staff di Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo hanno fatto le cose in grande, ma in questa edizione sembrano addirittura essersi superati, vista la quantità e la qualità di atleti che sono annunciati in gara con un parterre di altissimo livello sia in ambito maschile, sia in quello femminile.

Pettinengo prova a tingersi d'azzurro con Daniele Meucci

Un top runner azzurro a Pettinengo: si tratta di Daniele Meucci, pisano, classe 1985 dell'Esercito Italiano. E' sulle luci della ribalta da una dozzina di anni e possiamo considerarlo uno dei migliori atleti azzurri in attività con un palmares di 11 titoli italiani vinti in 5 specialità diverse (mezza maratona, cross country, 10000, 3000 e 5000), nonché vincitore di una quindicina di medaglie internazionali europee. Su tutte citiamo l’oro in maratona ai campionati europei a Zurigo nel 2014, il bronzo nel 2016 ad Amsterdam nella mezza maratona europea e il doppio oro (individuale e a squadre) in Coppa Europa dei 10000 metri nel 2016 in Turchia. Meucci è attualmente tra i migliori al mondo in maratona: 5° al recente mondiale di Londra dove ha stabilito il personale in 2h10’56”.
A lui il compito di cercare di riportare l'azzurro sul podio a Pettinengo. L'ultimo italiano capace di avere la meglio sulle gazzelle africane fu Salvatore Bettiol nel 1994 quando vinse sulla distanza di 13,3 km del vecchio percorso. Da quel momento nessun italiano è più salito sul podio.

Gli azzurri della corsa in montagna: Chevrier, Baldaccini e i gemelli Dematteis

A Pettinengo saranno presenti i fratelli gemelli cuneesi Bernard e Martin Dematteis, lo scorso 30 luglio medaglia di argento a squadre al Campionato del Mondo di Corsa in Montagna, nonché rispettivamente 7° e 12° nella classifica individuale. Anche loro di casa a Pettinengo, amati tantissimo dai runners biellesi e non solo.
Sarà al via anche Xavier Chevrier, campione europeo individuale (e argento a squadre) di Corsa in Montagna lo scorso 8 luglio a Kamnik in Slovenia, nonché grande protagonista insieme ai già citati fratelli Dematteis (anche loro presenti a Pettinengo) nell’argento mondiale a squadre del 30 luglio a Premana quando chiuse 6° e miglior degli europei al via. Valdostano di Nus, 27 anni, è già stato in corsa sulle strade di Pettinengo nel 2015 e nel 2016 anno in cui lo ricordiamo anche vincente alla Biella-Piedicavallo.
A loro si affianca un quarto specialista della montagna: si tratta di Alex Baldaccini (Atl. Valle Brembana), classe 1988 anche lui tra i migliori al mondo nella corsa in montagna.

Un campione del mondo dall'Etiopia...

Sarà presente a Pettinengo anche quest'anno un campione del mondo: si tratta dell'etiope Yasin Haji Hayato, iridato nella categoria juniores nel Cross Country nel 2015. Sabato scorso ha vinto a Scicli il prestigioso memorial Peppe Greco. Per gli appassionati di atletica biellesi ci sarà la possibilità di vederlo in gara anche nel "Miglio Città di Biella" il sabato antecedente.

… E molti altri africani di grande livello

E' nato in Tanzania nel 1997, invece, Faraja Lazaro Damasi, un mezzofondista che quest'estate in alta quota ha corso un 5 km in 13'38": sarà il suo debutto europeo. Anche quest'anno Pettinengo è stata scelta sia per il suo prestigio da atleti che in futuro saranno certamente grandi protagonisti mondiali.
Il kenyano James Kibet, classe 1988, è atleta mezzofondista capace di correre nella scorsa primavera durante una tournée in Usa 13'31" nella 5 Km di Boston, 28"19 nella 10 Km di Mobile e 46'39" nella 10 miglia di Washington. La scorsa settimana a Berlino si è migliorato ancora sui 5.000m scendendo a 13'11".
Il connazionale Elvis Kipcoech, classe 1995, è atleta da 1h'03'44” in mezza maratona, battuto recentemente a Milano proprio dal nostro Meucci.
Bernard Kiplangat Bett, invece, è atleta del 1993, con un personale sui 10km di 27.52 (Praga, 2015) e di 1h'00"36 sulla mezza (Praga 2016). Già vincitore della Mezza Maratona di Verona 2016 e di altre gare in Europa (tra cui la Big25 a Berlino nel 2016).

In cinque dalla Repubblica Ceca

Dall'Europa dell'Est, esattamente dalla Repubblica Ceca, arriveranno invece, Jakub Smetana, Pavel Kubrican, Marek Chrascina, Viktor Sinagl e lo junior Patrik Vebr.

E dagli Stati Uniti arriva Michael Jordan

Al via a Pettinengo anche l'americano Michael Jordan, naturalmente solo omonimo del cestista che tutti conosciamo: classe 1991 è uno specialista delle Siepi ma ha anche un buon risultato sui 15 km, corsi lo scorso marzo in 45'29".