I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizziamo anche cookie di terze parti, ossia di cookie che raccolgono dati che verranno utilizzati da un sito diverso da quello che si sta visitando. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Daisy Jepkemei vincitrice della prova femminile del Miglio

Il cuore di Biella, piazza del Duomo, sabato, è diventato “Piazza Atletica” per un pomeriggio di grande spettacolo, organizzato da Biella Sport Promotion, Gac Pettinengo e Biella Running. Un evento ideato da Claudio Piana e dal suo staff e che, nella parte inerente le scuole, ha l’appoggio degli istituti biellesi e dei loro professori, e che per la parte riguardante i master e il Palio del Miglio ha trovato nuova linfa dallo scorso anno grazie a Paolo Vialardi. A rendere il tutto possibile la disponibilità del Comune di Biella, della Provincia di Biella, della Regione Piemonte nonché dei partner commerciali Eurometallica, Tessitura Delpiano, Lauretana, Botalla Formaggi, Farmcompany, Microtech, e Panetteria Patti.

L’attesissima sfida Kenya-Scozia c’è stata ed è stata avvincente: ma non ce l’ha fatta la “gazzella bianca” Eilish McColgan ad avere la meglio sulla splendida corsa di Daisy Jepkmei. La kenyana si è aggiudicata sabato il “Miglio di Biella” col tempo di 4’41”, precedendo di 5 secondi l’avversaria. Al terzo posto è la ceka Moira Stewartova ad avere l’onore di salire sul podio insieme alla due stelle appena citate (5’16”). Nel gruppo delle inseguitrici onore al merito alla biellese Stefania Biscuola: l’ottocentometrista dell’Arcobaleno Savona si è misurata su un percorso non suo lottando sino all’ultimo metro, preceduta al 4° posto di pochi centimetri dalla ceka Barbora Styblova.

Nel miglio maschile come spesso accaduto negli ultimi anni grande sorpresa al traguardo: il ceko Viktor Sinagl trova uno sprint vincente e batte i favoriti atleti africani, forse più preoccupati a duellare tra loro. Il crono è di 4’15” per il vincitore con un divario di pochi decimi sul marocchino Hicham Anghar, secondo, e sull’etiope Yasin Hayato Haji, terzo. In quarta posizione ha lottato con i primi Riccardo Tamassia (La Fratellanza), arrivato a 3 secondi dal vincitore.

Viktor Sinagl vincitore del miglio maschile

Le gare “collaterali”
quasi mille atleti al via

Non solo “miglio dei campioni” nel cuore di Biella sabato pomeriggio. Piazza del Duomo e le vie circostanti si sono animate di runner di tutte le età: oltre 700 gli atleti-studente delle scuole medie inferiori e superiori biellesi che hanno preso parte alle staffette a loro destinate: quattro o cinque frazioni in base all’età sul percorso di circa 800 metri che era di fatto uno dei due giri del miglio.

Tra le superiori ha vinto l’IIS Q. Sella di Biella (Edoardo Russo, Alessandro Farina, Lucrezia Mancino, Samuele Viana), precedendo di un solo secondo il Liceo Scientifico Avogadro (Alessandro Mello Rella, Matteo Solesio, Ludovica Megna e Samuele Osti). Sul terzo gradino del podio un’altra formazione dell’IIS Sella composta da Giulio Sunder, Paolo Orsetto, Giorgia Mancino e Mohamed Hadiry.

Nelle classifiche di quantità vittoria per l’Ic Mongrando (16 squadre) tra le scuole medie inferiori davanti all’Ic Trivero e all’Ic San Francesco di Biella con 14 formazioni. Mentre tra le superiori domina l’IIS Sella con ben 24 formazioni davanti a Liceo Scientifico Avogadro con 17 e a IIS Gae Aulenti con 6.

Tra le medie inferiori, invece, doppietta dell’Ic Cossato: vince la squadra composta da Alessandro Finotti, Alice Chirico, Federico Berto, Anastasia Zucco e Fabio Caucino davanti a quella di Emanuele Finotti, Fabio Bellotti, Vanessa Romano, Valentina Rimolfi e Thomas Galeotti. Al terzo posto l’IC Trivero con Vinujan Nadesapillai, Remigio Gila, Riccardo Scaglia Rat, Francesca Xillo e Beatrice Monteiro Almeida.

Nelle classifiche di quantità vittoria per l’Ic Mongrando (16 squadre) tra le scuole medie inferiori davanti all’Ic Trivero e all’Ic San Francesco di Biella con 14 formazioni. Mentre tra le superiori domina l’IIS Sella con ben 24 formazioni davanti a Liceo Scientifico Avogadro con 17 e a IIS Gae Aulenti con 6.

Emozionante come sempre l’appuntamento riservato agli Special Olympics con una ventina di atleti speciali che si sono sfidati in una gara sui 60 metri. Così come ha sempre un sapore intenso la camminata del Fair Play voluta dal Panathlon, alla quale quest’anno hanno preso parte anche molto podisti che attendevano l’inizio del Palio del Miglio.

Di quest’ultimo evento avremo modo di parlare nei prossimi giorni quando saranno redatte le classifiche ufficiali: circa 200 comunque gli atleti al via suddivisi in quattro batterie di uomini e una di sole donne.

Rendiamo merito ai più veloci: ha chiuso con il tempo più basso il senegalese Yally Abdoulaye Mamadou (Atl. Club 96 Alperia) col tempo di 4’42” imponendosi in volata su Omar Bouamer (Sant’Orso Aosta, stesso tempo). Al terzo posto Lorenzo Brunier (Sandro Calvesi Aosta, 4’44”) che a sua volta ha vinto la volata sul beniamino di casa Andrea Nicolo (Ugb Biella, stesso tempo).

Tra le donne successo, invece, di Lara Giardino (Biella Running, 5’26”) per distacco su Barbara Merlo (Splendor Cossato, 5’47”) e su Selena Bernardi (Biella Running, 5’50”).

Vai alla pagina delle classifiche Città di Biella 2017